Sei in: Home > Studenti > Russo Cecilia

Dott.ssa Cecilia Russo

  • Dottorato: 29° ciclo
  • Matricola: 302128

Contatti

Curriculum vitae

Curriculum Vitae

Tesi di dottorato

 “La correspondance de Benoît Cize de Grésy (1612-1701)” a cui ho iniziato a lavorare dal gennaio 2014. Questo personaggio, legato tutta la vita alla corte dei Savoia, ricoprì importanti incarichi diplomatici; egli fu, infatti, ambasciatore plenipotenziario del ducato di Savoia al congresso di Vestfalia, poi presso i Cantoni Svizzeri. La sua corrispondenza è composta di un migliaio di lettere scritte tra il 1621 e il 1684, tutte indirizzate alla corte dei Duchi di Savoia, conservate all’Archivio di Stato di Torino. Nel primo anno di lavoro ho deciso di isolare 140 lettere, inviate tra il 1651 e il 1655, che costituiranno il corpus del mio lavoro. Verranno trascritte e corredate da un apparato di note storiche e linguistiche (identificazione dei personaggi citati e degli avvenimenti menzionati, commenti su ortografia, morfologia e sintassi). La scelta è stata dettata da criteri cronologici, spaziali e linguistici.

Questi anni centrali del Seicento, caratterizzati in Francia dalla Fronda, sono tormentati e ricchi di avvenimenti molto complessi Cize li trascorre muovendosi tra Parigi, Chambéry, Grenoble, Lione, Torino, Rivoli e Pinerolo, informando la corte di Torino della situazione politica francese.

Il periodo prescelto è poi particolarmente interessante anche dal punto di vista linguistico poiché registra l’uso del francese negli anni centrali del XVII° secolo, fondamentali per la formazione del francese classico.

Lo scopo del mio lavoro è di rendere disponibili ed adeguatamente comprensibili questi documenti che hanno un interesse indubitabile dal punto di vista storico (permettendo di approfondire la conoscenza dei rapporti culturali e diplomatici tra Francia e Savoia) ma anche linguistico (costituendo, in quanto testimonianza di testi non letterari in francese preclassico,  un materiale di studio utile per lo studio della storia del francese nel  periodo cruciale della sua codificazione).

Si basa sulla consultazione di una vasta bibliografia che comprende anche manoscritti conservati nelle biblioteche parigine (gazettes, mazarinades, genealogie manoscritte)  e agli Archives départementales de la Savoie a Chambéry.

 

 

Ultimo aggiornamento: 24/11/2015 12:41
Campusnet Unito
Non cliccare qui!