Sei in: Home > Studenti > Scopelliti Marcella

Dott.ssa Marcella Scopelliti

  • Dottorato: 26° ciclo
  • Matricola: 314909

Contatti

Tutore

Antonio Attisani

Tesi di dottorato

 

Dottorato di ricerca concluso e conseguito nell'anno 2014.

 

L’œuvre Artaud: Antonin Artaud attore di se stesso

La traversata dello schermo tra volto e voce

La ricerca elegge a premessa e motore dello studio la considerazione fondamentale del filosofo Carlo Sini secondo la quale ogni produzione di sapere è autobiografia. Lo scopo della tesi è studiare le modalità di autorappresentazione secondo le quali, l’autore, nel corso della propria vita, “disegna” un autoritratto dinamico e cangiante, con la convinzione che qui, nell’Œuvre-Artaud, si collochi tutta l’essenza e il marchio distintivo di tutta la poetica artistica dell’autore. La ricerca proposta prende in esame lo studio, finora inedito, delle ventidue apparizioni cinematografiche di Antonin Artaud che risalgono all’arco temporale 1924-1935. Il tentativo del progetto è quello di rimettere in moto un discorso critico attorno a documenti finora considerati minori e promuovere la circolazione di materiali rari e quasi mai menzionati dalla vasta bibliografia critica esistente. Parallelamente all’analisi critica delle dinamiche perfomative dell’attore al cinema, la trattazione prevede un approfondimento del contesto storico-biografico di questi anni, seguendo da un lato i progressi e le evoluzioni del dispositivo cinematografico e dall’altro, la “differente” posizione di Artaud rispetto alla fervente riflessione delle avanguardie storiche attorno a questi argomenti. Contrariamente al filone critico che insiste sul “fallimento” di Artaud e sull’assenza di una concretizzazione artistica, l’autore verrà studiato come “colui che fa” l’opera suprema, ossia se stesso. La ricerca poggia su un’osservazione simultanea e sull’analisi critica di documenti celebri (ritratti e autoritratti) e di materiali non ancora studiati o ritenuti minori (le apparizioni cinematografiche in primis), cruciali per cogliere il processo di distruzione della categoria di soggetto (e quindi anche autore) e la messa a fuoco di un più fertile nodo concettuale relativo a un soggetto “danzante”, più conforme alla dinamica del “dramma essenziale”.

Attività di ricerca

Arti performative del Novecento: Antonin Artaud, linea Stanislvaskij-Grotowski, Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards (lavoro attuale della compagnia di Pontedera).

 

Ultimo aggiornamento: 21/02/2017 14:53
Campusnet Unito
Non cliccare qui!