Sei in: Home > Studenti > D'Adda Roberta

Dott.ssa Roberta D'Adda

  • Dottorato: 24° ciclo
  • Matricola: 712755

Contatti

Curriculum vitae

Curriculum Vitae

Tesi di dottorato

Il collezionismo delle stampe a Brescia tra Sette e Ottocento. Gusto, modelli e documenti.

Basandosi su un ricco patrimonio documentario e dall'individuazione di alcune raccolte ancora conservate in maniera pressoché integrale, la ricerca si propone di ricostruire un "sistema" di collezionisti, conoscitori, ricerche e iniziative legati al tema dell'incisione, che animarono la società bresciana tra 1750 e 1850. Il principale aspetto di interesse è costituito dalla cultura espressa dai protagonisti di queste vicende, nonché dai contesti entro i quali essi operarono e con i quali entrarono in contatto, con particolare attenzione alle competenze tecnico-critiche mostrate da collezionisti, eruditi e conoscitori. L'eplicitazione dei modelli culturali di riferimento e la ricostruzione dei rapporti con ambiti extra-cittadini ha messo in luce la permeabilità del contesto bresciano, nodo di non secondaria importanza entro la fitta rete di legami costituita dalla cosiddetta "repubblica calcografica" (adottando una definizione assai suggestiva coniata da Carlo Bianconi).

Le personalità indagate - alcune delle quali poco note agli studi, ma di grande profilo - sono Ferdinando Martinengo Cesaresco, Domenico Vantini, Faustino Lechi, Paolo Brognoli, Paolo Tosio, Camillo Brozzoni, Luigi Basiletti. Le aperture fuori dal contesto bresciano includono, fra gli altri, Leopoldo Cicognara, Pietro Zani, Giovanni De Lazara, Henry Wellesley, Ludwig Gruner e alcune figure sin qui mai studiate come il collezionista piemontese Alfonso Castellani Tettoni.

Ultimo aggiornamento: 10/03/2014 16:04
Campusnet Unito
Non cliccare qui!