Sei in: Home > Studenti > Duberti Nicola

Nicola Duberti

  • Dottorato: 25° ciclo
  • Matricola: l12332

Contatti

Tutore

Tullio Telmon

Curriculum vitae

Curriculum Vitae

Tesi di dottorato

I costrutti causativi in una varietà gallo-italica pedemontana: il dialetto di Rocca de’  Baldi (Cuneo).

Nel corso di quest’anno l’interesse dello scrivente per le proposizioni completive si è focalizzato su un caso problematico: quello delle costruzioni causative, che finiranno per costituire l’argomento centrale della tesi di dottorato. La struttura della tesi, che nell’intenzione originaria doveva articolarsi intorno ala descrizione delle proposizioni completive, ha assunto così una caratteristica completamente diversa. Fino ad ora sono stati infatti redatti:

a)      Un capitolo introduttivo dedicato agli studi sulla subordinazione in prospettiva storica, con particolare attenzione per i dialetti pedemontani;

b)      Una disamina dei principali orientamenti nello studio della sintassi;

c)      Una presentazione sintetica delle proposizioni argomentali nella Grammatica Generativa Trasformazionale;

d)      Una presentazione, più articolata, delle proposizioni argomentali in prospettiva tipologica;

e)      Due capitoli, già piuttosto ampi dedicati all’analisi dei dati sperimentali elicitati attraverso la sottoposizione di un questionario sintattico (86 entrate) a due campioni di informatori: il primo costituito da parlanti della varietà galloitalica pedemontana di Rocca de’ Baldi, il secondo costituito da parlanti di varietà galloitaliche dell’area monregalese-cuneese. Sono stati finora analizzati i dati relativi a diverse questioni nodali: mono o bifrasalità del costrutto, sostituibilità della costruzione infinitiva con la corrispondente temporalizzata, intercambiabilità fra modello faire par e modello faire à, sostituibilità con proforma, test di scissione.   

Il lavoro da compiere è ancora lungo, sia sul versante dell’analisi dei dati sperimentali, sia su quello – più complesso – dell’elaborazione di un frame interpretativo possibilmente originale, che non si limiti ad aderire a uno dei modelli teoretici più seguito nello studio di questo specifico argomento e, in generale, di questo specifico livello di analisi (Grammatica Generativa Trasformazionale, Grammatica Relazionale, Tipologia Linguistica).

Sarà inoltre indispensabile, per completezza di informazione, redigere un importante capitolo di presentazione (a tutti i livelli di analisi: fonologica, morfologica, lessicale, oltre che sintattica) della varietà oggetto di studio, ossia il dialetto galloitalico pedemontano di Rocca de’ Baldi, ascrivibile al novero della parlate monregalesi rustiche.

 

Attività di ricerca

i dialetti dell'area piemontese meridionale, soprattutto in prospettiva storica e in prospettiva di contatto;

il repertorio linguistico dei Sinti piemontesi;

la didattica delle lingue minoritarie;

le costruzioni infinitive con particolare riguardo ai costrutti causativi.

 

Ultimo aggiornamento: 16/04/2013 11:15
Campusnet Unito
Non cliccare qui!